lunedì 19 febbraio 2007

Dinamiche dell’e-Thuggery

In questa era così ossessionata da intanet, anche il beef non fa eccezione.
Oggi le diatribe non si risolvono in strada, su un palco o (ancora meglio) su vinile.
Si risolvono su internet. Le armi di prammatica non sono più pistole, pugni o un semplice microfono. La scelta cade su Photoshop, youtube e sul modo migliore per fare l’hacking delle pagine myspace.
E se un tempo il beef aveva dei tempi tecnici relativamente lunghi per quanto riguarda il primo colpo sferrato, oggi siamo praticamente al broadcasting in tempo reale.
Con una ricaduta in negativo notevole. Se prima, per fare un dissing ci voleva un po’ di tempo, per scrivere rime taglienti che lasciassero il segno nell’avversario, oggi basta una foto ritoccata con parrucca, un paio di rime pigre che rimangano in testa per un paio di giorni e poi tutto è lasciato alla risposta dell’altro.
In questa maniera, si diluisce il tutto in 120 rounds che poi alla fine lasciano solo un senso di vuoto e la voglia di sbadigliare…
L’ultimo grande beef prima dell’avvento dell’e-thuggery è stato Nas vs. Jay-Z. Ed ha partorito Ether, uno dei più grandi dissing di tutti i tempi. Ma si tratta di un’era differente, e mettiamoci in testa che canzoni di quel genere non ne usciranno più.
Oggi l’e-beef è diventato una specie di reality show. L’ultimo appiglio prima di precipitare nell’oblio…

3 commenti:

Basnick Fedo ha detto...

ma ultimamente mi è piaciuto il mixtape (?) di rass kass contro the game

Basnick Fedo ha detto...

ahahahahaahah jay-z con la parrucca è totale

Antonio ha detto...

anche Jim Jones col costume da Borat non e' male...