mercoledì 27 gennaio 2010

La Coerenza

Lo so che magari tocco un beniamino del pubblico (anche se gli ultimi album gli avranno alienato un po' della propria base), ma DJ Shadow che qui si lascia andare ad una filippica contro internet ("Honestly, I just think a large portion of the dialogue and content available online is an utter shit fest: a Pandora’s box of violence, neurosis, bad impulses, and bad intentions. It has become the “Super Horror Show” the Last Poets could never have dreamed of, like bad television on steroids and angel dust simultaneously. CL Smooth memorably called television “a schism…negative realism.” And much like the TV of the ‘60s and ‘70s, you will NEVER hear or read anything negative about the Internet ON the Internet. There’s too much money to be made, by someone somewhere (and hey, why ruffle the feathers of the goose that’s laying the golden egg, right?). 20 years from now, it will be interesting to see what hindsight reveals. I predict a flag on the time-line: when we moved closer to becoming a passionless, listless, hollowed-out society, one in which art and nature could no longer provide the psychological shock to the system required to endure another harrowing day of terror alerts and super-bugs. Music can only suggest sex and violence…the Internet provides both, full frontal and full strength, 24/7. Maximum dose.") e poi vende il DJ Hero/DJ Shadow- Video Game + Tee Shirt + Stickers Bundle a 99 euro sul digital store del suo sito mi fa un bel po' schifo (strano che "bel po' schifo" abbia molta assonanza - anzi allitterazione - con "Belpietro").
Non so che ne pensiate voi, ma a me piace riuscire ancora a scandalizzarmi.



67 commenti:

reiser ha detto...

Bah sembra di leggere il miglior Celentano.

Anonimo ha detto...

Antò la vuoi vedere una cosa che veramente mi scandalizza (leggi disgusta?)

http://www.youtube.com/watch?v=SvX9DYvNlzU&feature=player_embedded

RoyalCeca

Anonimo ha detto...

per alcune cose ha ragione...poi appunto come dici vende quella cosa li del dj hero e butta fuori un album orribile hyphy (l'ultimo)

djmp45

Antonio ha detto...

A mp45:
a parte che l'effettiva validità degli argomenti viene ammazzata dall'approccio alla Celentano, poi ildiscorso è che a parlare di passione sono buoni tutti. Sono sicuro che i perdenti che invitano Vasco all'università sentono da lui discorsi simili.
Sei E-40 e fai proto hyphy da 40 ani? Rispetto. Sei Shadow e fai hyphy in quei due mesi che tira? La cosa mi puzza...

reiser ha detto...

A proposito di Celentano...
http://www.corriere.it/cronache/10_gennaio_28/celentano-processo-breve-giusto_ca341f20-0bda-11df-bc70-00144f02aabe.shtml

Scusa l'off topic ma quando uno è così coglione devo sfogarmi in qualche modo

Antonio ha detto...

Ma qui si vive (anche) di off-topic.

A.

Anonimo ha detto...

non discuto di come si e' espresso...gli do solo ragione su alcuni punti.
il discorso che la musica al giorno d'oggi sta soffrendo non lo puoi negare, sia a livello di mercato che a livello di prodotto.
ci sono segnali che la gente ne ha le palle piene (i rage against the machine al n.1 a natale)...ma la cosa e' limitata.
poi come dici tu shadow fa operazioni discutibili, come sto album che non si capisce perche' l'ha fatto...secondo me un po' per testare i suoi fans che sono generalmente molto degli "stan" e per vedere se lo seguivano anche li (cosa che molti non han fatto).
a differenza dui vasco, shadow rimarra nella storia della musica come un genio, mentre vasco rimarra' come un tossico al microfono.
che e-40 fa hyphy da 40 anni comunque non e' vero, perche' anche lui e' saltato al volo su quella moda

jopparelli ha detto...

Ma si dai, predicozzo su internet + album hyphy (mi è capitato di scaricarlo, veramente pessimo) = si è bevuto il cervello.

Mentre invece la cosa del DJ Hero glie la perdono alla grande, ci puo' stare, è un giochino simpatico, giusto che i DJ famosi si prestino, che male c'è?

La musica al giorno d'oggi sta soffrendo? Mah non direi. La musica è sempre esistita (prima che ne facessimo un prodotto da impacchettare e vendere) e sempre esisterà, è il mercato che è in crisi al limite, ma ben venga questa crisi a spazzare via MTV/radio deejay! Un artista figo non morirà mai di fame, neanche se le major sparissero domattina.

Antonio ha detto...

@ MP45: boh, sulla musica che soffre sono a metà fra il darti ragione e il pensare che sia un discorso da vecchi.
Negli anni '70 la disco era tutta merda, e oggi la rivalutiamo, negli anni '80 la new wave faceva cagare, e oggi la rivalutiamo. Sono sicuro che sarà così anche per questi ultimi decenni.
Poi, ripeto, i discorsi di coerenza stanno bene in bocca ai coerenti.

Sul fatto che Vasco sia un tossico al microfono hai ragione, sul fatto che Shadow sia un genio ho qualche dubbio, nonostante l'ovvia alta caratura.

P.S.: Droop E, Rick Rock e via dicendo hanno lavorato con E-40 anni prima che diventassero hyphy, dai. Qualche merito (se di merito si può parlare) riconosciamoglielo, dai.

@ Joppa: il problema non è fare DJ Hero. Non c'è nessuna colpa in questo. Solo, diventa noioso se uno mi vuole fare passare gli altri per venduti e senza passione, e poi fa DJ Hero. Sfido DJ Shadow a dimostrarmi che lo ha fatto per portare avanti la propria musica e non per i soldi.
Senza il predicozzo, nessun problema, anzi, solo soddisfazione che i soldi non se li mangino solo rockstar bollite.

Marty aka Martin McFly ha detto...

Si ma Celentano ha inventato il RAP

http://www.youtube.com/watch?v=FcUi6UEQh00

Sfido chiunque a confutarmi!

Anonimo ha detto...

che esca ancora oggi musica bellissima non lo nega nessuno...che pero' e' underground, vende a pochi afficionado e non ha sicuramente in numeri per sostenersi economicamente.
un M.O.P che vendono 3000 copie contro i 500000 che vendevano 10 anni fa fa specie....
sta cosa del rivalutare quello che esce adesso tra 10 anni non ci credo molto...se consideri il mainstream di adesso e quello del passato c'e' un'abisso....

Magic Johnson ha detto...

L'errore secondo me e' aspettarsi che chi ha un grande talento, sia esso musicale o sportivo o altro, sia anche un maestro di vita ed abbia una visione lucida dei massimi sistemi.

DJMP parli sempre di crisi della musica ma in realta' poi porti solo esempi di crisi delle vendite.
Stai difendendo il concetto che sia giusto impacchettare la musica come un prodotto e venderla come fosse una tshirt, come diceva Joppa.
Guarda che e' solo da 40 anni che vendere cd o vinili e' un'attivita' redditizia, e la musica esiste da migliaia di anni.
MOP non diventano ricchi con il loro ultimo ridondante e irrilevante album? e sticazzi?
In che modo questo dimostra che la musica e' in crisi? Chi l'ha detto che un'artista straricco produce meglio di uno che deve anche trovarsi un lavoro per campare? Non e' forse vero che i migliori album di ogni artista Hip Hop sono i primi? Quelli prodotti col budget minore?
Enter the WUTANG e' equalizzato di merda, l'avranno fatto fare al loro cugino col pc buono.
L'ultimo WU e' stato fatto in uno studio da 50000 dollari al giorno.
Quale e' meglio?

Anonimo ha detto...

Enter the WUTANG e' equalizzato di merda, l'avranno fatto fare al loro cugino col pc buono.
L'ultimo WU e' stato fatto in uno studio da 50000 dollari al giorno.
Quale e' meglio?


Ti giuro che è una cosa che ripeto sempre quando faccio le prediche sul rincoglionimento dei wrappers...


RoyalCeca aka RealityCheck

Anonimo ha detto...

l'hai detto anche tu che l'ultimo di mop e' una ciofega, secondo te perche'?perche' non gliene sbatte piu' un cazzo di fare un album della madonna con una fattura di 100000$ di sample clearence e di studio e quindi fanno una ciofega fatta col reason da qualche produttore polacco, perche' tanto sanno che non venderanno un cazzo...
nessuno dice che se sei stra ricco produci meglio (e la dimostrazione e' quel ciofega di puff daddy).
intanto quand'e' l'ultima volta che hai comprato un cd?

Anonimo ha detto...

l'hai detto anche tu che l'ultimo di mop e' una ciofega, secondo te perche'?perche' non gliene sbatte piu' un cazzo di fare un album della madonna con una fattura di 100000$ di sample clearence e di studio e quindi fanno una ciofega fatta col reason da qualche produttore polacco, perche' tanto sanno che non venderanno un cazzo...

Guarda secondo me questa è una visione errata della realtà,scusa non funziona così perchè se gli m.o.p. volesserro risparmiare allora neanche lo farebbero un disco nuovo e si organizzerebbero direttamente un tour con la prospettiva di incassi in parte sicuri...ma un musicista non fa dischi per i soldi(sembrerò infantile) o almeno non fa bei dischi per i soldi,mi vuoi dire che only built 4 cuban linx 2 sia uscito un capolavoro solo perchè raekwon voleva pecunia?così anche tu poni la musica su un piano esclusivamente monetario,allora forse neanche cormega si è impegnato perchè sulla carta avrebbe venduto meno degli m.o.p.,eppure il disco di mega è molto meglio di foundation,cosi come anche quello di Polo&torae
che se non erano sconosciuti comunque non avevano una fan-base come gli m.o.p.

A parte che non vedo che cosa c'entri il pagare un sample migliaia di dollari con l'effettiva bellezza di un beat...


RoyalCeca

Antonio ha detto...

Beef! (e stavolta io non c'entro)...

Marty aka Martin McFly ha detto...

Bhè Antonio, il tuo non prendere una posizione è deprecabile.

Cioè, mi avessi definito il tuo punto di vista l'avrei compreso, ma quest'ignavia non te la faccio passare!

Troppo comodo tirarsi fuori.

E quei puntini di sospensione, non sono forse una provocazione?

E l'utilizzo della parentesi poi, dici e non dici.

No no, tu adesso ci sei dentro fino al collo in questa beef!

Anonimo ha detto...

Cioè, mi avessi definito il tuo punto di vista l'avrei compreso, ma quest'ignavia non te la faccio passare!

Quote

Anonimo ha detto...

"Un artista figo non morirà mai di fame, neanche se le major sparissero domattina." lo sai benissimo che molti musicisti sono morti nella poverta e completamente dimenticati da tutti.

"A parte che non vedo che cosa c'entri il pagare un sample migliaia di dollari con l'effettiva bellezza di un beat..." c'e' un viddeo dove intervistano k-def che dice"se devo fare un beat per un artista mainstream non ci penso nemmeno ad usare un sample perche' rischio di andare a pagare piu' soldi in sample clearance che quantio ne faro' dalla vendita del disco stesso":se compari i beat che faceva quando usava i campioni e quando aveva una major che pagava il budget per questi e quelli che fa adesso c'e' di mezzo un abisso.

e poi gli artisti non fanno musica per soldi?ee allora che cazzo cantavano "cash rules everything around me " a fare?

@antonio: ma che beef e beef, qui si discute o almeno ci si prova senza ignavia :)

djmp45

Anonimo ha detto...

@antonio: ma che beef e beef, qui si discute o almeno ci si prova senza ignavia :)

Per fortuna che hai precisato,già stavo cominciando a sentirmi in colpa e avevo messo su "stop the violence"...

Tornando al discorso

"e poi gli artisti non fanno musica per soldi?ee allora che cazzo cantavano "cash rules everything around me " a fare?"

Non voglio dire che i soldi non siano una dimensione importante ma secondo me dire che un artista non si impegna nel fare un disco "perchè sa che non guadagnerà" è la stessa cosa che dire che un'artista fa musica "solo per passione",cioè si prendono due punti di vista errati e che non corrispondo alla realtà infatti ho aggiunto "o almeno non fa bei dischi per i soldi" nel senso che non penso che gli m.o.p. o chi altro entrino in studio e dicono"occhio raga famola bene che dovemo guadagnà" oppure "no tanto mi sa che il mercato è morto famo na skifezz'" a questo punto come ti ho detto non farebbero popo dischi,non credo che il mercato sia tanto determinante nel risultato finale di un disco o almeno nelle motivazioni iniziali per farlo,penso che sia piuttosto importante la maturità artistica raggiunta o comunque una grinta che si può anche perdere ma che sicuramente nulla ha a che fare con il cash(o meglio il cash è lesivo spesso,specie della grinta)...allora mi dovresti dire pechè con Warriorz,uscito quando tra l'altro il mercato era già in parte guasto,gli m.o.p. si siano applicati tanto e cacciarono fora na bomba mica da poco...

per quel che riguarda li soldi de li sempol,secondo me è un discorso complex,mica tutti i dischi rapz migliori hanno sempe major alle spalle,per cui secondo me è questione che varia di caso in caso,come posso trovare 100 beat col sample da due milioni ce ne sono anche 100 con sample non pagati di uguale spessore,"Tricks of the shade"dei Goats costò pochissimo in termini di diritti d'autore eppure è un ottimo disco...

RoyalCeca

Antonio ha detto...

Cioè, mi avessi definito il tuo punto di vista l'avrei compreso, ma quest'ignavia non te la faccio passare!

Lol.

Comunque il mio parere lo avevo espresso, al post 9... Non è che mi devo scannare sempre con la gente.

Poi una domanda provocatoria, giusto per fare l'avvocato del diavolo: ma non è possibile che gli M.O.P. abbiano sempre fatto cagare, e che la gente prima se li ciucciasse perché la promozione e le regole del mercato erano diverse?

Anonimo ha detto...

Beef! (e stavolta io non c'entro)...

B.I. vs Friendship?

RoyalCeca

Magic Johnson ha detto...

@ djmp

mai comprato un cd in vita mia, e' un supporto che ho saltato a pie pari. Non e' cool come un vinile e non e' comodo come un mp3. ;)
ma poi cosa vai a tirar fuori... sai benissimo che se tutti quelli che ascoltano hip hop avessero speso in musica nella vita quanto ho speso io, non ci sarebbe nessuna crisi...

Comunque intendiamoci, mica voglio dire che il fatto che la gente compra meno musica sia una cosa positiva!
Semplicemente l'equazione
SI VENDONO MENO CD => LA QUALITA' DELL'HIP HOP CALA
mi sembra a dir poco semplicistica.

Antonio ha detto...

^^^
Hai comprato mp3? :-O

jopparelli ha detto...

"molti musicisti sono morti nella poverta e completamente dimenticati da tutti."

"non ci penso nemmeno ad usare un sample perche' rischio di andare a pagare piu' soldi in sample clearance"

e quindi tu sei a favore o contro scusa non ho capito...se sei a favore della sample clearance allora tieniti le basi fatte colle tastierine, se invece sei contro fai morire di fame gli artisti!

io rimango contro, ripeto che la musica per me deve essere TOTALMENTE libera, se l'artista viene dimenticato segno che non ha fatto abbastanza pezzi fighi o che non si è gestito bene, o che semplicemente ha avuto sfiga nella vita. Ci sta. Che cazzo vuoi un vitalizio perchè hai fatto un loop bello in vita tua?

Antonio ha detto...

se l'artista viene dimenticato segno che non ha fatto abbastanza pezzi fighi o che non si è gestito bene, o che semplicemente ha avuto sfiga nella vita.

Vabbè, Joppa, se Magic Johnson ha ragione al 1000% a parlare di equazioni semplicistiche, non facciamo lo stesso errore dall'altra parte.
Nel momento in cui la musica diventa un'industria, canzoni e artisti vengono gestiti con criteri commerciali. E questo vuol dire che a volte non è solo questione di sfiga.
Ti faccio un esempio ben preciso: Breathe di Midge Ure uscì alcuni anni fa e non se la cagò nessuno. Poi, tipo tre anni dopo che era uscita, la usarono in una pubblicità Nike, la casa editrice la fece riuscire e vendette miliardi. Qui entrano in ballo criteri economici e basta, o mi vuoi dire che in tre anni quella canzone prima insignificante è diventata bellissima?

Per quanto riguarda il discorso della musica libera, sono d'accordo con te, in un mondo ideale dovrebbe essere così.
Ma purtroppo non viviamo in un mondo ideale, e quindi qualche problema in questo senso c'è, dai.

Se no sembra che il discorso di MP45 sia campato in aria, mentre invece parte da premesse non totalmente sbagliate, direi.

Anonimo ha detto...

"e quindi tu sei a favore o contro scusa non ho capito...se sei a favore della sample clearance allora tieniti le basi fatte colle tastierine, se invece sei contro fai morire di fame gli artisti!"

se la gente comprasse cd, dvd, mp3 o qualsiasi altro formato e sostenesse il musicista, le label o il produttore si potrebbero permettere di pagare la sample clerance (che se fosse usata da piu' sarebbe piu' economica) e fare uscire quello che veramente ha sempre fatto, cioe' pezzi basati su campioni(naturalmente sto parlando di rap).
in questo modo tu avresti:
1)l'artista originale che viene pagato
2)l'artista moderno che viene pagato e che fa un prodotto 10 volte superiore
3) tu con 10 euro in meno in tasca ma con un cd che ascolterai tutta la vita e non qualcosa di cui ti dimenticherai in 1 mese.


se tu faai un paaragone fra il rap del 93-94 (che pensso si anche il tuo periodo preferito) e adesso quello che vedi e' che ora sono tastiere dappertutto, prima non ne sentivi mezza.pero' q-tip quando ha fatto one love gliel'ha pagato il sample agli heath brothers: secondo me l'equazione SI VENDONO MENO CD => LA QUALITA' DELL'HIP HOP CALA e' in entrambi i sensi, cioe' la qualita' media della musica rap e' calata dal 96 in poi e molta gente ha smesso di comprare perche' la qualita' del prodotto non era buona. essendosi abbassate le vendite , le label hanno investito sempre meno e cio' ha portato a budget sempre piu' ristretti e gli unici prodotti che spingono ancora sono quelli piu' commerciali possibili

djmp45

Anonimo ha detto...

gli unici prodotti che spingono ancora sono quelli piu' commerciali possibili

Def Jux & Stone Trow?

RoyaCeca

Anonimo ha detto...

Un secondo djmp,tu nel tuo discorso fai riferimento,mi pare,solo al periodo di tempo del repz quando ancora non vi era quel totale distacco tra mainstream e underground com'è adesso,nel senso che vi erano etichette forti economicamente che facevano anche uscire roba di qualità,ma adesso non è più così,e seppur penso anch'io che ciò sia stato causato dal processo che dici tu,non mi trovo d'accordo però col fatto che l'artista hip hop deve avere sempre una label forte alle spalle per fare uscire dischi-capolavori ,allora MF doom? non penso paghi milioni per il sample-clearance,anche la stone trow o la def jux non penso che si possino permettere degli esborsi pari a quelli della def jam dei primi anni 90,eppure "cold vein" è innovativo ed è considerato un capolavoro,gli stessi Madlib e El-p sono considerati dei produttori geniali,eppure si sono sempre trovati in degli ambienti che non gli permettevano il sample da strapagare ma sono comunque rimasti sempre fedeli al campionatore...per cui io non vedo questa necessità discone-milioni per il sample clearance,piuttosto come hai detto tu sicuramente il fatto che le label siano orientate a quel mainstream orripilante priva in parte gli artisti di maggiore caratura dei vari cazzoni su mtv di mezzi e certezze,ma questo non per forza è lesivo della qualità media generale che non sarà mai esclusivamente attaccate all'azione delle label più ricche(in tutti i generi,ma sopratutto nell'hip hop)...

RoyalCeca

Anonimo ha detto...

"Def Jux & Stone Trow?" e infatti sono due indie...io parlavo di major

secondo te quante copie vendono queste due etichette?secondo te perche' un'etichetta come la stone throw fa la guerra ai blog che metteno su la musica che fanno uscire?
la sample clearence la pagheranno anche loro, solo che se vendi 1000 copie non ti fa causa nessuno perche' costa di piu' farti causa che i soldi che prenderebbero, quindi nell'underground ti puoi ancora permettere di non pagare i sample e "farla liscia"
io non dico che per fare un album potente devi avere dietro un'etichetta forte, dico che per fare un album potente e CHE VENDE devi avere un'etichetta forte.
quanto vendera'l'ultimo di reakwon?neanche la meta' del pt1.

cmnq anche la stone throw ormai sta perdendo i colpi...fa uscire ogni scoreggia che madlib e famiglia fanno e la qualita' delle loro uscite ne ha risentito...stanno cercando di monetizzare anche loro il piu' possibile , dopo il periodo d'oro iniziale che hanno avuto, facendo uscire piu' materiale possibile.
e'lo stesso errore che hanno fatto tanti artisti, sopratutto verso la fine dei 90 dove un cd doveva essere almeno di 75 minuti: chi l'ha detto che piu' pezzi ci sono , meglio e'?illmatic son 40 minuti scarsi, ma meglio di 75 minuti di fillers.
il fatto di avere cosi' tanti fillers ha portato ad avere la gente che ne aveva le palle piene e al posto di comprarsi un disco si scaricava i due o tre pezzi che meritavano.

djmp45

Anonimo ha detto...

Def Jux & Stone Trow?" e infatti sono due indie...io parlavo di major

Si scusa infatti mi ero reso conto di non aver capito e per questo poi ho aggiunto l'altro commento...

io non dico che per fare un album potente devi avere dietro un'etichetta forte, dico che per fare un album potente e CHE VENDE devi avere un'etichetta forte.

Allora forse ho frainteso ma se tu dici
VENDONO MENO CD => LA QUALITA' DELL'HIP HOP CALA
io non riesco a sentirmi d'accordo perchè non mi pare esatto,forse è giusto dire "il mercato non funziona e allora cala la qualità dei dischi che si vendono molto",allora qui ti potrei dare anche ragione,perchè si tenta di adattare la musica rap ai gusti della massa per accapparsi più ascolti e acquisti possibili,ma secondo me in via "assoluta" questa è un'affermazione fondamentalmente sbagliata perchè non tiene conto della scena reppusa in toto ma si limita agli elementi commercializabili di essa...

RoyalCeca

Anonimo ha detto...

20 anni fa quando uscivano EPMD pigliavano il disco d'oro, avevano il loro video su yomtv raps tutto il giorno: adesso dimmi che cosa esce che vende cosi' tanto e che ha un livello del genere:niente.

anche al tempo c'erano le cose commerciali e quelle ci saranno sempre , solo che una volta un disco potente poteva vendere e dettare legge: album come illmatic o enta da stage quando sono usicti hanno dettato i canoni di quello che era considerato potente(e tra 93 e 95 per questo motivo abbiamo una sfilza di album classici)..adesso che cosa detta i canoni?
quando big daddy kane era al suo picco della carriera, se volevi fare un disco era quello il modello a cui puntavi e se non eri a quel livello le label non ti pigliavano, adesso siamo di fronte all'invasione degli mc e dei rapper da myspace, dove tutti si possono proporre e "uscire", ma quanti sono bravi?
una volta avevi krs1 che buttava i pm dawn giu' dal palco (e finiva giustamente la loro carriera), adesso hai i beef ridicoli su youtube...troppo poco hatin e troppa poca selezione al giorno d'oggi

Anonimo ha detto...

20 anni fa quando uscivano EPMD pigliavano il disco d'oro, avevano il loro video su yomtv raps tutto il giorno: adesso dimmi che cosa esce che vende cosi' tanto e che ha un livello del genere:niente.

Ti ripeto"il mercato non funziona e allora cala la qualità dei dischi che si vendono MOLTO"sono d'accordo,cala la qualità GENERALE esclusivamente per colpa del mercato,no non son d'accordo...

Per il resto sono d'accordissimo con te,oggi c'è una minor selezione ma non solo nella musica,l'incompetente che si arricchisce o che gode di un immeritato alto profilo mediatico lo trovi d'appertutto,anche nel writing come anche nella break,ma questo non dipende solo da mercato ma anche da parametri esterni ad esso...nulla sarà mai come la golden age,ma se andiamo a vedere bene più che colpa del mercato mi pare che siano stati gli stessi rapper migliori del periodo a fare una stronzata dopo l'altra e a decretare la fine di questa,o no?

RoyalCeca

Magic Johnson ha detto...

@ Anto

alle serate martini & jopparelli solitamente se suoniamo un mp3 o e' rippato da vinile o e' comprato, M&J ain't no bullshit.
Quando suoni un mp3 random download da Emule in un locale e suona di merda poi capisci che comprarsi un mp3 (o un wav) di qualita' per 1 euro non e' un cattivissimo affare, anzi, visto che magari il resto dell'LP fa cagare...

@Everybody

Con sto odio assoluto verso Reason non vi distaccate molto da DJ Honda che vede nell' Internets la causa di tutti i problemi del mondo, dimenticandosene i lati positivi e confondendo le responsabilita' del mezzo con quelle di chi lo usa.
Con Reason si possono produrre tutti i vostri pezzi preferiti, TUTTI. Basta saperlo usare.
Ne parlate come se fosse un giochino della Fisher Price.

Magic Johnson ha detto...

Ovviamente intendevo Shadow, non Honda

Antonio ha detto...

@ Magic: ti prendevo in giro.
Ho comprato anche io mp3, quando ne valeva la pena. Non rap.
(Chi scarica da emule e becca merda se la merita, punto e basta) :-)

Concordo sul discorso di Reason.
K-Def e DJ Toomp producono solo con Reason, Jazzy Jeff con Ableton Live, e sono programmi della madonna.

Fra l'altro non capisco tutto l'odio verso i myspace rappers e producers.
Va a finire che è colpa di chi nell'industria musicale o non c'è o ha un ruolo marginale.
Ma il lavoro di un A&R serio non sarebbe quello di saper distinguere fra chi può fare successo e chi è un internet MC/producer?

Anonimo ha detto...

"nell' Internets la causa di tutti i problemi del mondo, dimenticandosene i lati positivi e confondendo le responsabilita' del mezzo con quelle di chi lo usa." ma su questo non ci scappa, e' solo grazie ad internet che ho conosiuto moltissima musica della quale non sapevo nemmeno l'esistenza...
l'uomo pero' e' truffaldino di natura, quindi ne approfitta....


djmp45

Magic Johnson ha detto...

e comunque riguardo al dilemma sample clearance si/sample clearance no, per me una soluzione semplicissima ci sarebbe: campionamento libero x tutti, all'autore originale del break va una percentuale sulle vendite e stop.
In questo modo i nuovi artisti possono fare i loro beat campionando senza dover fare un mutuo, le major possono fare uscire dischi con campionamenti senza investirci centinaia di migliaia di dollari, e gli autori originali del break, in caso di successo del prodotto, avranno una fetta della torta. Se il pezzo non se lo caga nessuno, pace, nessuno spende niente e nessuno guadagna niente, ma intanto il pezzo e' uscito e il wannabe producer puo smetterla di intasare i forum e dare la colpa al signoraggio se nessuno si caga i suoi pezzi.

Marty aka Martin McFly ha detto...

Nell'ultimo mese sono andato a vedere Theo Parrish e Moodyman. Totale in due: praticamente 200 euro fra ingresso e consumazioni.

Ora, quei soldi non sono certamente andati tutti agli artisti (nemmeno quelli dei CD vanno tutti all'artista dopotutto), ma un Theo Parrish secondo me i suoi 5000 euro secchi te li chiede per suonare.

Come ho conosciuto Theo e Moodyman? Tramite internet. Dove ho ascoltato i loro mix che mi hanno appassionato? Su internet.

Se domani dovessero suonare gli MOP sotto casa mia, chiamerei i vigili per lamentarmi degli schiamazzi.

Morale della storiella: fai buona musica e avrai sempre il tuo seguito, ti farai sempre i tuoi 5000 euro al giorno. (che sono abbastanza, mica sei un chirurgo, fai musica)

Magic Johnson ha detto...

tra l'altro, i soldi della sample clearance andranno all'1% all'artista... anche il mito che gli artisti muoiono di fame perche non ricevono piu' i soldi delle clearance e' falso.

"You made it a hot line, I made it a hot song
And you ain't get a coin nigga you was gettin fucked and
I know who I paid God, Serchlite Publishing"
Jay Z-Takeover

Anonimo ha detto...

Se domani dovessero suonare gli MOP sotto casa mia, chiamerei i vigili per lamentarmi degli schiamazzi.

Poi però non saresti più un N.I.G.G.A.Z.

RoyalCeca

Anonimo ha detto...

"nche il mito che gli artisti muoiono di fame perche non ricevono piu' i soldi delle clearance e' falso." e chi l'ha detto?
@Marty: direi che con 1 serata hai supportato finanziariamente di piu' la musica di quanto l'abbia fatto io in 1 anno , visto che l'hanno scorso avro' speso massimo 80-90£ di dischi di nuova uscita (visto che quelli di seconda maano non fanno arrivare neanche un centesimo all'artista) ;)

djmp45

Magic Johnson ha detto...

l'ho scritto, i soldi della clearance non vanno all'artista ma alla major ancora, che all'artista ne da una percentuale piu' o meno infima a seconda del contratto.

Marty aka Martin McFly ha detto...

Io più che altro ho supportato le distillerie di vodka russe!

Anonimo ha detto...

Se domani dovessero suonare gli MOP sotto casa mia, chiamerei i vigili per lamentarmi degli schiamazzi.

"So we would go to the park when they was jammin' to hear rap
I used to listen till the cops broke it up
I always thought to myself Damn, why they fucked it up?"

Scoperto il mandante

RoyalCeca

Anonimo ha detto...

http://www.dabeatminerz.com/apps/videos/videos/show/2774970-lift-the-manhole-cover-for-200

http://www.dabeatminerz.com/apps/videos/videos/show/2775015-lift-the-manhole-cover-part-ii

In questi video è svelato l'arcano,altro che sample clearance,i produttori sprecano i loro soldi in stupide scommesse...è per questo che l'hip hop è morto...

RoyalCeca

Anonimo ha detto...

"o più che altro ho supportato le distillerie di vodka russe!"le quali per sinergia di drink supportano la redbull, la quale organizza la redbull academy , la quale paga bertallot come giudice , quindi quando tu pensi di supportare theo parrish in verita' supporti bertallot...pensa che pacco.

djmp45

Anonimo ha detto...

"o più che altro ho supportato le distillerie di vodka russe!"le quali per sinergia di drink supportano la redbull, la quale organizza la redbull academy , la quale paga bertallot come giudice , quindi quando tu pensi di supportare theo parrish in verita' supporti bertallot...pensa che pacco

un pò come quando compravi i dischi di biggie o di pac e supportavi puff daddy o suge knight...

jopparelli ha detto...

"...la redbull, la quale organizza la redbull academy..."

Non toccatemi la Red Bull Music Academy che è la piu' grande iniziativa musicale del decennio. E' un progetto monumentale, curatissimo e coordinato da gente che ne sa, molto piu' di voi, di me e di tutti noi messi insieme. Hanno creato qualcosa che verrà ricordato nel tempo, hanno riunito tutti i migliori dj-pruducer del mondo e li hanno valorizzati. Quindi lasciamo stare la RBMA per favore.

Parliamo male della red bull bibita se vogliamo. La red bull fa schifo ok?

Anonimo ha detto...

^^^ se stava a scherza'....penso si capisse

Anonimo ha detto...

mi sa che ti sei bevuto troppe redbull , t'hanno un po' intesito....

Magic Johnson ha detto...

la piu' grande iniziativa musicale del decennio dopo music-selections.com

Antonio ha detto...

Jopparelli che si lascia andare alle iperboli.
Stento a crederci.

:-D

jopparelli ha detto...

"Jopparelli che si lascia andare alle iperboli."

Eh si quando ci vuole ci vuole. Adesso sembra che la causa del declino dell'hip hop sono reason e RBMA cazzo! Ma avercene!

Alla fine la cosa su cui fondamentalmente non sono d'accordo con djmp45 è il suo approccio retrogrado alla musica: cazzo avranno inventato qualcosa di figo negli ultimi 20 anni! No, secondo lui dovremmo andare ancora avanti a sample sui floppy disk, vinile, loop di batteria presi da James Brown e campionatore a 8 bit. Sai che ppalle.

Anonimo ha detto...

aoo mica ce l'avevo con la RBMA (tra l'altro l'intervista a premier fatta da chairman mao per la RBMA e' una delle migliori in giro)..stavo a scherzare...ciclo anticipato questo mese? :)

il discorso degli ultimi 20 anni dipende da che genere di musica parli: se parli di rap io vedo solo declino (diciamo degli ultimi 14 anni) e anche quando ci sono delle cose ottime oggigiorno(e ci sono) non saranno mai al livello dei classici.

se parli di musica funk, soul, latin fatta da gruppi moderni, mi sembra che l'operazione che stiano facendo tutti i gruppi e' quella di ispirarsi al suono della fine 60 inizio 70 , usando gli strumenti dell'epoca e tirando dentro gente dell'epoca (tipo un mulatu o un lee fields , una sharon jones, ecc , cosa che il rap non fa ).

se invece mi parli di musica elettronica per me possono fare tutta la sperimentazione che vogliono e va benissimo (e questo dimostra il fatto che ogni 3 anni esce un nuovo genere e la scena si mantiene viva).

djmp45

Antonio ha detto...

il discorso degli ultimi 20 anni dipende da che genere di musica parli: se parli di rap io vedo solo declino (diciamo degli ultimi 14 anni) e anche quando ci sono delle cose ottime oggigiorno(e ci sono) non saranno mai al livello dei classici.
Questo però, se permetti, è soprattutto un problema tuo e non rappresenta necessariamente la realtà.
Per esempio, altre persone potrebbero dire, facendo riferimento a Madlib e soci, che negli ultimi anni ci sia stata una rinascita di un certo tipo di rap. E sarebbe una opinione condivisibile quanto la tua.
L'ho detto 100 volte e lo ripeto, il contesto di quando uno inizia ad ascoltare e ad appassionarsi conta.

jopparelli ha detto...

"aoo mica ce l'avevo con la RBMA"

Ma non è per l'RBMA in se, cazzo me ne frega, è solo un esempio per dire che esprimi sempre quell'idea di fondo "la novità tecnologica non è bene accetta nella mio mondo".

E questo è sbagliatissimo, non sono d'accordo che dipenda dal genere!

Non voglio credere che l'hip hop e il Funk per essere fighi si devono fossilizzare e non devono usare tecnologia nuova e forme sperimentali.

La musica non è una reliquia da mettere sotto vetro e venerare, è giusto che cambi sempre e sia in continua evoluzione, sia tecnica che stilistica.

Poi se la roba che esce fa schifo quello è un'altro discorso, ma quello secondo me è colpa di altri fattori. Tranquillo che se a Premier nel 92 gli davi in mano Reason ci si buttava a capofitto e ti tirava fuori dei capolavori uguale, anche meglio.

Magic Johnson ha detto...

non solo, l'idea stessa di hip hop e' proprio sfruttare la nuovissima tecnologia per manipolare la musica.
Scratchare vinili o usare i primi sampler era come oggi scaricarsi l'ultimissima patch di Reason e comprarsi il controller piu' costoso sul mercato per fare la produzione ed essere il piu' avanti di tutti.
Altro che nostalgia per il passato, l'ho gia' detto, Afrika Bambataa con l'attitudine dei producer nostalgici di oggi si sarebbe comprato una chitarra non i giradischi.


I producer che dicono "eh pero' il timbro dell'sp1200 non lo puoi rendere col reason" prima di tutto non hanno capito un cazzo perche non e' ASSOLUTAMENTE vero, ed in secondo luogo non si rendono conto di essere dei feticisti, e' come apprezzare la figa pelosissima anni 70. Liberissimi di farlo, non di ergersi a paladini della vera vagina pero'.

Marty aka Martin McFly ha detto...

"e' come apprezzare la figa pelosissima anni 70. Liberissimi di farlo, non di ergersi a paladini della vera vagina pero'."

Classic shit!

Anonimo ha detto...

facendo paragoni, il discorso lo puoi girare come vuoi: se per me la musica e' come il mangiar bene, allora permetti che preferisco il salame nostrano a quello industriale (che nonostante abbia tutte le tecnologie del mondo per farlo, non sara' mai buono come quello del contadino).

"Non voglio credere che l'hip hop e il Funk per essere fighi si devono fossilizzare e non devono usare tecnologia nuova e forme sperimentali." sta di fatto che la qualita' e' scesa e nessuno lo puo' negare e ti prendo tre esempi di artisti che uscivano al tempo e ancora oggi:
breaking atoms e' un classico, l'ultimo di large pro e' una ciofega.
rakim ha fatto almeno 4 album classici , l'ultimo e' una ciofega
jay-z che vende ancora tantissimo ha fatto un classico (reasonable doubt) e poi?
ci mettiamo anche epmd?
o sono tutti rincoglioniti o qualcosa e' cambiato...

che poi come dice antonio ci siano delle cose validissime oggi, nessuno lo nega...lo stesso mdlib non mi sembra che viva solo di reason, c'e' in giro un video dove campiona robe con un sampler che neanche i kraftwerk lo usavano..se fa pezzi dove parla di cratediggin non penso che va a caccia di bleeps

io non so se hai mai visto dal vivo uno dei gruppi nuovi funk dal vivo , ma usano tutti strumenti dell'epoca:potrebbero benissimo prendere l'ultima tastierina che gli fa gli stessi suoni invece che un organo che da portare in giro pesa un quintale ,ma non lo fanno. perche'?sono completamente rincoglioniti?


i produttori elettronici invece fanno bene a buttarsi sull'ultima tecnologia, ma perche' e' insito nel genere che sia cosi'..altrimenti farebbero r-n-r.

"Poi se la roba che esce fa schifo quello è un'altro discorso, ma quello secondo me è colpa di altri fattori." e quali sono questi fattori?

jopparelli ha detto...

Questa è una gran cazzata, perchè tutti i musicisti che tu citi usano sia la vecchia che la nuova tecnologia, cosa che è perfettamente normale e che fanno tutti (vedi anche video di DJ toomp sopra).

Stai tranquillo che in studio sia Madlib che i Dap-Kings usano gli ultimi ritrovati della tecnologia, solo che tu non te ne accorgi perchè non li vedi. Poi sul palco portano l'organo da un quintale perchè fa figo e perchè ci sono affezionati, come io ai miei giradischi.

E in questo non c'è niente di sbagliato, anzi unisci il meglio delle due cose come è giusto che sia.

Ma non è che devi partire dall'idea "faccio funk e allora DEVO usare solo strumenti vintage, faccio elettronica e allora DEVO usare solo roba nuova". E' una rigidità che non ha senso.

Quali sono questi fattori? Principalmente la mancanza di talento e di ispirazione. Ma non è che questo problema lo risolvi andando a tirare fuori l'EMU 1200 e i floppy disk.

Anonimo ha detto...

"Stai tranquillo che in studio sia Madlib che i Dap-Kings usano gli ultimi ritrovati della tecnologia, solo che tu non te ne accorgi perchè non li vedi. Poi sul palco portano l'organo da un quintale perchè fa figo e perchè ci sono affezionati, come io ai miei giradischi."

se insisti ti devo alopra confutare, leggi questo
"Tell me about your studio! How is it equipped?
The studio's very basic.
[The waitress comes and asks: "You made your choice?"]
Let me just order my food real quick. [Talks to the waitress] I'll have the chicken.
Uhm, my studio's basic; mad records. I don't have no computers, I don't have any big setups people have. I just have my 303 sampler, or SP 12, or whatever I use and just records. And a little eight digital board. That's all I need. That's how I did all my records: Madvillain, Jaylib and all of that.
Doesn't that limit your possibilities?
It doesn't limit. It doesn't limit my possibilities. People just think they need computers and things to do the work for them, but I do my stuff the old school way, the hard way, you know what I'm sayin'? "

il link:http://www.urbansmarts.com/interviews/madlib.htm

Antonio ha detto...

Secondo me la differenza è nella testa, non nella strumentazione.
Large Pro fa musica penosa perche' è invecchiato, e Rakim secondo me è tossicodipendente. I beat fatti col computer non c'entrano nulla.
Prince oggi fa cagare, eppure non è legato alla strumentazione, per dire.
E i Run DMC, dopo il terzo disco, hanno fatto cose abbastanza pietose, usando la stessa tecnologia.
Per il resto, Ski Beats usa Ableton Live, e per lui funziona benissimo.
Va benissimo che Madlib usi solo roba vintage. Sicuramente Dilla usava roba supervintage ma anche cose veramente all'avanguardia.

jopparelli ha detto...

@anto
Ma certo, la differenza è nella testa, sicuramente.

@djmp
E tu ci credi? Si vede lontano un chilometro che si sta tirando la posa per fare il figo, per fare quello che "io sono vintage, faccio i beat con due cagatine e sono + belli dei tuoi"
Quando l'ho visto dal vivo aveva i campioni su CDJ1000, altro che SP1200. E nell'altro live aveva tre tastierone korg della madonna, altro che equipment minimale, ventimila euro di synth aveva li'.....

Antonio ha detto...

Fra parentesi, con una forzatura (alla quale non credo, per capirci, ma per fare l'avvocato del diavolo), si potrebbe dire che il funk sia un genere "morto". Mi spiego meglio: nel funk-soul c'è un suono codificato che costituisce il golden standard al quale tendere. E quel suono, che genericamente possiamo definire quello di fine '60-70, si riproduce meglio con certa strumentazione.
Nell'hip hop, molto semplicemente, non è (solo) così.
Il suono alla Pete Rock convive con l'evoluzione moderna in stile Just Blaze, ma anche con le basi alla Neptunes e alla Timbaland. DJ Toomp convive con Premier, El-P con Madlib, Kane Beatz e Shorty Redd con RZA. E, a parte alcuni cani che andrebbero bruciati, non è che uno abbia cittadinanza di serie A rispetto a un altro, al di là dei gusti.
Non ho metafore riguardanti la vagina per farmi capire, e me ne scuso. :-)

Anonimo ha detto...

ok , ammettiamo che sia nella testa il problema, ma allora vuol dire che ad una generazione di rapper e' scoppiato il cervello...com'e' possibile sta cosa?
ci sono dei musicisti che sfornano capolavori anche dopo 30 anni di carriera, com'e' possibile che questi rapper dopo 15 anni siano scoppiati completamente?
non e' che forse cerchino con gli album che fanno di avvicinarsi ai gusti moderni, ma non ci riescono e falliscono miseramente?
mi viene da pensare a un krs1 , che dal vivo e' ancora il migliore , ma quando fa dischi e' pesantissimo.

su madlib non so che dirvi, secondo me non e' tirarsela, risponde ad una domanda e basta...se voleva tirarsela diceva "c'ho uno studio che neanche dr.dre se lo sogna"

djmp45

Antonio ha detto...

Senti, Toomp fa dei beat oggi che quando ha iniziato nemmeno si sognava.
Just Blaze oggi è un asso, quando produceva Killah Priest era una sega, e così via.
Ghostface era il più scarso dei Wu-Tang, oggi è l'unico che ha roba da dire del gruppo.
Non è tutto scoppiato nel rap...
E poi, Prince è scoppiato, Michael Jackson era scoppiato, i Rolling Stones sono scoppiati, James Brown, prima che lo ripescassero era scoppiato, qual è il problema?
A me viene naturale che nell'espressione artistica ci siano dei picchi, e un naturale declino. Essere in sintonia coi tempi non è roba che dura (sempre) in eterno.
Alcuni grandi artisti ce la fanno, altri no.
Probabilmente dipende da come cambia una persona, e anche i suoi gusti, come dici tu. Non lo so.
So che, in ambito fumettistico, Frank Miller ha fatto dei capolavori all'epoca quasi inarrivabili e oggi fa ridere.
Per quanto riguarda Madlib, non so neanche io. Il vintage gli servirà per il suono sporco, ma quando deve fare delle cose "con comodità" evidentemente non schifa troppo la tecnologia.

Io sono convinto che semplicemente tu nelle ultime cose del rap non ti ci ritrovi. Lecitissimo, per certi versi sono pure d'accordo.
Ma il fatto che tu (o io, o chiunque) non ti ci ritrovi, non vuole necessariamente dire che sia un deserto.