lunedì 23 febbraio 2009

Rivoluzione Sessuale

Quindi, uno può fare canzoni come P.I.M.P. e va bene, Trey Songz può cantare Sticky Face e nessuno si scandalizza, ma Your Revolution è “indecente”?

P.S.: Lo so che è roba vecchia (stavo ancora in Inghilterra, all’epoca), ma il punto della discussione è sempre valido, secondo me…

2 commenti:

reiser da casa sua ha detto...

Tipo di lettura #1: che una donna si esprima con la libertà di parola di un maschio è inaccettabile. Censurare subito.

Tipo di lettura #2: "negri" (sottolineo le virgolette) come Snoop o 50 Cent sono dei subumani. Che dicano quello che vogliono, tanto non li prendiamo sul serio né noi, né il 40% dei loro ascoltatori. E se il restante 60% lo fa, tanto meglio.

Ma siamo alla scoperta dell'acqua calda, e nemmeno so quanto c'entrino razzismo o maschilismo. Giusto un paio di giorni fa sul CorSera è stata negata la pubblicazione di un articolo di Bernard Henri-Lévy sul caso Battisti, per cui tendo a spingere la mia visione della comunicazione (e dunque della diffusione di cultura nel senso più ampio e dunque privo di connotazioni) verso porti vicini a quelli espressi più volte da Chomsky

Antonio ha detto...

Le prime due letture sono validissime, ma e' valida anche l'interpretazione che non si possa usare il sesso per veicolare concetti intelligenti (dove per intelligenti si intende qualcosa che vada oltre il Q.I. di Cristina del Basso del GF).