giovedì 22 maggio 2008

Wild Like Rockstars Smashing Guitars…

Il rock è sempre stato roba da ragazzine, ammettiamolo. Nel senso che il senso della vita per un rocker è sempre stato quello di fare colpo sulle ragazzine, per portarsele a letto. Fin qui, niente di scandaloso: è sempre stato così, e probabilmente sempre lo sarà. Tutto il resto, impegno politico e via dicendo, era solo una serie di note a piè di pagina. Ma almeno prima quei tizi imbolsiti e troppo pieni di coca ed autoconsiderazione avevano l’ambizione di fare il migliore album di tutti i tempi e stronzate del genere (ciao Noel, ciao Axl!), e non di essere la copia carbone di quei minchioni colossali dei Tokyo Hotel…


6 commenti:

Marty aka Marty Mcfly ha detto...

Ti vedo bello fomentato in questi ultimi due post :)

Antonio ha detto...

in realta' io sono sempre fomentato...
e' che non lo faccio vedere!

reiser ha detto...

A proposito dei Tokio Hotel:
http://www.malvestite.net/2007/09/13/malvageddon-19-tokyo-hotel-twincest/

sraule ha detto...

Ma che profonda tristezza.

Il link alle malvestite mi ha un po' tirata su, ma poi i commenti mi hanno risprofondata nell'angoscia. Ditemi che sono fake, vi prego.

Ho intenzione di trastullarmi con i Live and shave in LA, consigli per gli acquisti?

Antonio ha detto...

Di solito, pensavo che fossero I sedicenni ad essere cosi' minchioni, e non LE sedicenni. Voglio tornare ad avere 14 anni anche io...

Consigli per gli acquisti?
Per te direi Santogold (sicuro, penso che i ritmi pop-clash-pop-police contaminati di un minimo di electronica possano piacere anche ad Armando) e Jackson Conti - Sujinho (meraviglioso omaggio-rilettura della musica brasileira). Per il resto, il CD di Elzhi, Euro Pass, e' decisamente fuori dal tuo target musicale...

sraule ha detto...

Mh... proviamo con Santagold, va'.